Conclusio rationis.

Ci rendiamo conto che la revisione del mito creato nei secoli del personaggio di William Shakespeare determini inevitabilmente la rimozione del fascino che alimentava il nostro immaginario intimo ed emozionale. Egli costituiva da sempre l’orgoglio di un Paese, che dal XVI secolo ha dato un forte contributo fondamentale alla cultura europea e mondiale.

Ma già Santi Paladino, nel 1935 aveva posto i suoi dubbi sulla supposta personalità e sulla condotta di vita dell’attore, semplicemente ponendo a confronto i rispettivi documenti testamentari con cui l’uomo di Stratford e John Florio destinavano dei loro beni ai propri eredi. Chiunque li legga e ponga a confronto i rispettivi contenuti, è sicuramente in grado di giudicare non solo il notevole divario della espressione letteraria, ma la stessa etica morale che emerge nel momento di lasciare il mondo disponendo ciascuno a suo modo delle ultime volontà. L’uno è una minuta elencazione di beni materiali sia importanti che miseri come quello destinato alla sua Anne, l’altro è il lascito generoso e altruistico di un grande patrimonio di cultura.

Probabilmente sono in molti coloro i quali non si sentiranno di accettare l’idea di un genio mosso da avidità di guadagni non onesti e di ricchezza indebitamente acquisita. Ma nella realtà che emerge dalle ultime ricerche è ciò che risulterebbe con sufficiente chiarezza. Una conferma in tal senso ci perviene anche dagli studi della ricercatrice della Aberystwyth University, Jayne Archer, la quale - al termine di ulteriori recenti indagini - definisce William Shakespeare un accaparratore di cereali, uno sfruttatore dei coltivatori della sua contea nei ricorrenti periodi di carestia, sempre coinvolto in vertenze giudiziarie per insolvenze fiscali e commerciali e azioni legali di esecuzione per il recupero dei propri lucrosi finanziamenti.

A conclusione di questa opera di ristabilimento della verità storica, ci corre obbligo di rendere giustizia al giornalista Santi Paladino, il quale fu il primo nel 1925 ad intuire la verità

SITO IN ALLESTIMENTO

Copyright © 2017 www.shakespearetoitaly.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.